lunedì 5 agosto 2013

Vivere per raccontarla di G.Garcia Marquez

Copertina di Vivere per raccontarla
Dopo 100 pagine mi arrendo
E' con dispiacere che abbandono il mio primo libro del 2013, ma è troppo lungo e seppur interessante non mi appassiona talmente da proseguire per altre 300 pagine. Lo consiglio solo agli appassionati folli di Gabo, quelli che vogliono sapere tutto di lui e scoprire cosa c'è dietro ad ogni sua storia. Nei ricordi che lo scrittore riversa in "Vivere per raccontarla" possiamo ritrovare persone e fatti incontrati nei suoi racconti o nei suoi libri, all'improvviso "Cent'anni di solitudine" assume una veridicità insospettata, particolari che parevano fantasiosi si rivelano fatti davvero accaduti nella singolare famiglia del singolare Marquez.
Incalzata dai tanti libri che ho voglia di leggere, arrivata circa a pagina 100, avverto che mi pesa troppo continuare questa lettura, probabilmente perchè certe storie magiche voglio che restino tali, mentre raccontate con lo stile di questo libro (realistico e affatto onirico) perdono in parte il loro fascino.
Posta un commento