lunedì 2 settembre 2013

L'ultimo dei Weynfeldt di Martin Suter

Copertina di L'ultimo dei Weynfeldt
Un raffinato esperto d'arte (3,5 stelle)
Questo romanzo è di difficile collocazione, a metà tra una storia d’amore ed una sorta di giallo vecchio stile, ma questa definizione non mi soddisfa.Posso definirlo un libro neutro. Non spicca per una prosa particolare, la scrittura è raffinata senza essere eccessivamente ricercata ed è priva di orpelli, desta interesse e seguire la storia è piacevole.
Per la maggior parte del racconto ho trovato irritante il mecenatismo incondizionato del protagonista, tutti si approfittano delle sue elargizioni di denaro a fondo perduto per cause più o meno perse, più è generoso e più i suoi “amici” lo menano per il naso. C’è però una svolta e nel finale e l’ultimo dei Weinfeldt, con la sua raffinata intelligenza, ribalta la situazione.
Citazione:
“Era smarrita come la metà diertente di una coppia di comici cui sia morto il partner serio”
Posta un commento