martedì 13 agosto 2013

Il viaggio di Felicia di William Trevor

Copertina di Il viaggio di Felicia

Mai fidarsi del retro di copertina...
Trevor sarà anche uno dei più grandi narratori del nostro tempo, come affermano sul retro della copertina a nome del Washington Post, ma per me è risultato di una noia mortale.
Non rammento di altri libri che dopo poche pagine mi abbiano indotto così tanta sonnolenza. Sono arrivata a pagina 85 tra uno sbadiglio e mille interruzioni e poi mi sono detta: o lo abbandono o lo spizzico fino alla fine per vedere che succede. Ho optato per la seconda soluzione saltando i passaggi che mi sembravano più inutili (parecchi a dire il vero) e la conclusione è stata che ho fatto bene a non perderci altro tempo. Decisamente noioso.
Posta un commento