domenica 25 agosto 2013

Il castello bianco di O. Pamuk

Copertina di Il castello bianco
Inadeguata?
Questo è uno di quei libri in cui ti chiedi se sei tu ad essere inadeguata per la sua comprensione o se si tratta oggettivamente di un mattone.
All'inizio, nonostante la difficolta nell'abituarmi al tipo di scrittura un po' arcaica, mi ero appassionata...poi man mano che la storia andava avanti mi sono sentita un po' oppressa dallo stagnare delle elucubrazioni dei due protagonisti. A tratti l'ho trovato folle...sinceramente sono presenti dei pensieri anche interessanti ma esposti in modo contorto e pesante, quasi da deviato mentale...
Più volte sono stata tentata di mollarlo. Invece l'ho finito, anche se alcune pagine le ho scorse velocemente perchè la pesantezza era troppa.
Probabilmente di questo libro non mi resterà nulla. Posso capire la sua valenza letteraria, ma per l'argomento e l'ambiente fisico e mentale in cui si svolge, non l'ho trovato interessante.
Posta un commento